Le nuove generazioni compositive italiane: Alessio Manega

0
108
photo Alessio Manega

Non è certo una situazione facile quella di essere un compositore di musica contemporanea, dovendo affrontare spesso l’indigeribile indifferenza degli ascoltatori di musica. E’ costretto ad occupare una strana posizione che sta l’azione e la difesa, frutto del tentativo di reggere le opinioni altrui. Se l’essere in qualche modo relegati può essere anche un vantaggio, ciò che più spaventa è spesso il modo

in alternativa
Articolo precedenteUna storiografia aggiornata della popular music tedesca
Articolo successivoL’improvvisazione art sound di Davide Barbarino
Music writer and founder of Percorsi Musicali, a multi-genre magazine focused on contemporary music and improvisation's forms. He wrote hundreads of essays and reviews of cds and books (over 1500 articles) and his work is widely appreciated in Italy and abroad via quotations, texts' translations, biographies, liner notes for prestigious composers, musicians and labels. He provides a modern conception of musical listening, which meditates on history, on the aesthetic seductions of sounds, on interdisciplinary relationships with other arts and cognitive sciences. He is also a graduate in Economics.