La giovane improvvisazione italiana: Beatrice Arrigoni

0
232
Foto gentile concessione di Beatrice Arrigoni

E’ noto che nel bagaglio formativo di una cantante jazz esista un percorso parallelo in cui si approfondiscono aspetti che riguardano la tecnica vocale, con tutto ciò che ne può conseguire a livello di sperimentazione. Purtroppo nella maggior parte dei casi, molte cantanti scelgono di restare in un alveolo di certezze e si sbilanciano con molta parsimonia in

in alternativa
Articolo precedenteEredità delle armi ed eredità dell’opera
Articolo successivoLa musica contemporanea della Svezia: sui compositori nati dopo il 1975
Music writer and founder of Percorsi Musicali, a multi-genre magazine focused on contemporary music and improvisation's forms. He wrote hundreads of essays and reviews of cds and books (over 1600 articles) and his work is widely appreciated in Italy and abroad via quotations, texts' translations, biographies, liner notes for prestigious composers, musicians and labels. He provides a modern conception of musical listening, which meditates on history, on the aesthetic seductions of sounds, on interdisciplinary relationships with other arts and cognitive sciences. He is also a graduate in Economics.