Il tema dell’orchestra al festival Donaueschingen 2019

Il tema principale dell'ultimo festival di Donaueschingen è stato quello di cercare di fornire un quadro esauriente sulla funzione delle orchestre. Molto velocemente la composizione sta attribuendo dei nuovi ruoli ai musicisti (quando non...

Martinu’s subliminal states

Tra i contributi editoriali a favore del compositore Bohuslav Martinu non ce n'era ancora uno che tralasciasse storia e confini musicologici per abbracciare una discussione più ampia e centrata sulla statura intellettuale del cecoslovacco...

Le nuove generazioni compositive italiane: Alfredo De Vecchis

Nella creazione di una propria ottica stilistica spesso si può far riferimento a modelli riconosciuti, prendendone spunto per una trasformazione. Le percezioni dell'orecchio esterno accompagnano gli studi compositivi ed introitano una serie elementi che...

Top picks on classical music

Non è un caso che Boulez fosse molto vicino al compositore giapponese Dai Fujikura: nel dover pensare ad una scala di successori, degni di mantenere viva una sostanza orchestrale di un certo tipo, Fujikura...

Aaron Copland e le eredità classiche europee

L'attività musicale di Aaron Copland si è talvolta misurata su un dibattito che prendeva in considerazione l'originalità delle sue proposte: molta critica avveduta ha provveduto, senza ombra di dubbio, a considerare il compositore americano...

Close-ups on classical music

Cinque nuove pubblicazioni discografiche per cinque argomenti differenti della musica classica e contemporanea. Parto dalla bella monografia di Carlo Forlivesi, che è già una manifestazione programmatica sin dalla copertina: pubblicato per Tactus R., riproduce un'ammonite...

Toshio Hosokawa: Gardens

Gardens is the second release that Kairos dedicates to Toshio Hosokawa's music, a monograph who especially highlights the compositions for ensembles by the Japanese composer. It is a matter of documenting a work parallel...

Manifesti generazionali: Leo Svirsky

Qualcuno può chiedersi che relazione può avere un'artista come Leo Svirsky con il Cafe Oto di Londra. Tanta direi, specialmente se affondiamo lo sguardo nelle filosofie musicali e nei fenomeni creati da una parte...

Ligeti e le eredità lasciate alla fisarmonica

C'è una straordinaria importanza che i fisarmonicisti contemporanei devono tributare al grande Gyorgy Ligeti, dovuta alle sue intuizioni sulle tastiere: tra le simmetrie di Musica Ricercata e i tre geniali pezzi per organo (Volumina, Harmonies and Couléè), Ligeti ha...

La musica di Marco Molteni

Può esistere una musica del "distacco" o della "divisione"? Solitamente la percezione aurale che riporta a questo concetto si manifesta dietro suoni improvvisi, forti, che impongono una rottura. Il distacco o la divisione può...

Articoli Più Letti

Servire l’umanità in evoluzione: Gianni Lenoci

  ...."Dal mio punto di vista, la maggior parte dei musicisti di jazz italiani e non (in particolare quelli più in vista e che quindi...