Un penetrante sax segmentato: Harri Sjöström

L'ascolto musicale attivo restituisce quasi sempre due tipi di ambienti dimensionali in cui immagazziniamo la musica: uno è quello acustico, naturale, quello degli strumenti che agiscono in un contesto di spazio e di tempo;...

La giovane improvvisazione italiana: Mariasole De Pascali

La Puglia non è solamente una regione in cui trovare un tipo di luce sensazionale, dell'ottimo cibo, una secolare danza popolare o coste bellissime da sfruttare, ma è anche terra di talenti, sparsi sul...

Arti a confronto: i VocColours al Festival Jazz Art Sengawa di Tokyo

Non sembra affatto tramontata la pratica del canto non convenzionale nell'improvvisazione: sono piuttosto numerosi gli esempi che recentemente impongono persino una revisione del numero dei partecipanti in termini di valorizzazione della performance e della...

Perelman-Shipp: efflorescence, ineffable joy and the power of improvisation

Sartre, nel suo The imagination, affrontò il tema delle immagini mentali, partendo da quanto Husserl aveva fatto emergere per la prima volta nell'analisi delle ritenzioni della memoria: in particolare riprendeva il concetto di "riconnessione",...

Trame contro timbri: Brotzmann, Leigh e l’improvvisazione in duo

La recente collaborazione del sassofonista Peter Brotzmann con Heather Leigh, specialista della pedal steel guitar, esibisce una rigenerazione di contenuti che irrimediabilmente apre ad un'analisi tecnica e ad una comparazione temporale della produzione in...

La giovane improvvisazione italiana: Silvia Cignoli

Una competenza interdisciplinare nella musica e nelle arti è oggi un'arma in più per sostenere la riflessione di coloro che, a ben vedere, ritengono che sia il principale canale di sviluppo su cui articolare...

Free Improv: young German talents

E' noto come la Germania sia per molti musicisti e compositori un posto privilegiato nell'ambito europeo perché accoglie mentalità e competenze che altri paesi trascurano. Quanto alla libera improvvisazione si può certamente affermare che...

Il mondo è più armonico di quanto si pensa

Un musicista come Fred Frith non ha bisogno di grandi presentazioni: oltre ad essere stato presenza attiva dei movimenti progressivi inglesi ed americani dei settanta ed ottanta, fa parte di quel ceppo singolare dell'improvvisazione...

Massimo De Mattia e le città non condivisibili

Qual è oggi un buon modo per superare clichés musicali ed offrire prospettive nuove nella musica? Si possono superare certe convinzioni e trovare valore e riconoscimento estetico attraverso altri canali di congiunzione e comprensione?...

Un croquis dans le ciel: the “Japanese impressions” of Marcello Magliocchi

Ho conosciuto Maresuke Okamoto di persona nel 2013. Precedentemente i nostri erano stati contatti via web, dove ci scambiavamo musica e idee e realizzavamo anche progetti musicali pur essendo lontani ( tra questi il...

Articoli Più Letti

The best of 2019: a possible list

In no order of importance or preference. Classical, contemporary and extended music Mark Andre, HIJ, Wergo Edmund Finnis, The air, turning, Nmc R. Maja Mijatovic, To catch a...