Un lamento intellettualizzato: Jacques Coursil

Non ci vuole molto a capire che Jacques Coursil era nato in un ambiente fertile di idee: il padre in Martinica è un membro del comunismo francese oltre ad essere un appassionato di poesia,...

Atteggiamenti coerenti e contesti in movimento

In giro per l'Italia abbiamo splendidi musicisti che vivono una situazione al confine, da una parte impossibilitati nell'ottenere un riconoscimento diretto presso il grande pubblico per via dello strumento e del fatto di lasciare...

Tre prospettive di pianismo improvvisativo

Tre nuovi lavori di pianisti jazz con differente prospettiva creativa. Quando Jason Moran affermò che Pluripotent, il cd d'esordio del pianista Cory Smythe, fosse "...hands down one of the best solo recordings I’ve ever heard...",...

Concezioni e contenuti dell’improvvisazione

In uno dei suoi saggi Alessandro Bertinetto affermava che "... prima di mettersi all’opera, l’artista, può avere (e di solito ha) un’idea, una concezione, un significato da comunicare (così come un’idea su come realizzare...

I’ve known rivers: pensare al jazz come un compositore

Nei plurimi rapporti tra jazz e musica classica nel Novecento, c'è n'è uno piuttosto trascurato dalla critica, che ebbe vita grazie ad una manciata di artisti americani tra il 1977 e il 1985. Non...

Figli di un Dio minore

Eliot Cardinaux - Will McEvoy - Max Goldman, Take me by the hand of darkness, The Bodily Press Eliot Cardinaux con il suo trio imbastisce un discorso musicale che si muove tra musica e poesia...

Saltando su più dimensioni improvvisative

Rassegna di recensioni di musica italiana improvvisata, suonata in maniera non idiomatica, jazz, elettroacustica o con apporto di arti visuali. Ordinate senza nessun ordine di preferenza. L'etnicità nel jazz non è certo una novità, ma...

Fall in love with Alberto Braida’s improvisation

Nel concetto ampio di stile di un artista molti si sono fermati a dichiararne la complessità e la molteplicità delle sue manifestazioni. Nella musica queste caratteristiche sono evidentemente più difficili da scoprire, dal momento...

Francesco Cusa e il giano bifronte

Il Giano è un dio che esibisce due facce speculari, una che guarda indietro e l'altra avanti. Sebbene non ci sia una certezza piena sulle origini di questa figura, è certo invece che furono...

Consapevolezze e riappropriazioni

Alvin Schwaar/Bänz Oester/Noé Franklé ‎– Travellin' Light, Leo Records 2020 «Un suono non possiede nulla, non più di quanto io lo possieda. Un suono non ha il suo essere, esso stesso non è certo di sopravvivere,...

Articoli Più Letti

Servire l’umanità in evoluzione: Gianni Lenoci

  ...."Dal mio punto di vista, la maggior parte dei musicisti di jazz italiani e non (in particolare quelli più in vista e che quindi...