Di nuovo sulla ripetizione

0
97

Sul significato della ripetizione in musica c’è un’ampia letteratura in merito e certamente l’interesse della composizione verso le reiterazioni strutturate in pacchetti musicali più o meno complessi è qualcosa che si è sviluppata bene nel secondo Novecento. Nel migliore dei casi non ci sono solo considerazioni musicali da approfondire, perché la ripetizione è diventata ad un certo una

in alternativa
Articolo precedenteR.i.p. Frederic Rzewski
Articolo successivoR.i.p. Jon Hassell
Music writer and founder of Percorsi Musicali, a multi-genre magazine focused on contemporary music and improvisation's forms. He wrote hundreads of essays and reviews of cds and books (over 1700 articles) and his work is widely appreciated in Italy and abroad via quotations, texts' translations, biographies, liner notes for prestigious composers, musicians and labels. He provides a modern conception of musical listening, which meditates on history, on the aesthetic seductions of sounds, on interdisciplinary relationships with other arts and cognitive sciences. He is also a graduate in Economics.