Dove il suono smette di essere suono

0
588
foto screenshot video youtube di Tobia Gaspari and Francesca Marta. Upload di Matteo Rigotti

E’ un percorso progressivo quello che investe tutti coloro che devono comporre o approcciare ai metodi non convenzionali del suonare la chitarra elettrica o acustica. Le difficoltà poi aumentano se l’intento è quello di effettuare scoperte sonore tramite gli ausili elettronici. L’esperienza compositiva si nutre di quella degli specialisti del settore ma in qualche modo non può esimersi

Articolo precedenteLievitazioni: un ricordo di Carlo Ciceri
Articolo successivoLa composizione per strumento in solo ed elettronica nel ventunesimo secolo: chitarra
Music writer, independent researcher and founder of the magazine 'Percorsi Musicali'. He wrote hundreads of essays and reviews of cds and books (over 2000 articles) and his work is widely appreciated in Italy and abroad via quotations, texts' translations, biographies, liner notes for prestigious composers, musicians and labels. He provides a modern conception of musical listening, which meditates on history, on the aesthetic seductions of sounds, on interdisciplinary relationships with other arts and cognitive sciences. He is also a graduate in Economics.