Rimettere in gioco gli estremi: James Ginzburg

0
47
Cover image crystallise, a frozen eye by Clayton Welham

Oggi molti artisti si interrogano su come sopravvivere in un mondo pieno di incertezze e soprattutto si interrogano sulle funzioni della musica. Può esistere un futuro senza guardare al passato? L’imperante fase tecnologica che stiamo attraversando può accettare convivenze con aspetti che non gli appartengono? Se andassimo a sondare il pensiero degli uomini che ci hanno preceduto dovremmo

in alternativa
Articolo precedenteBiologie del vuoto, teorie della libertà, mondi sospesi e paradigmi volanti
Articolo successivoLe nuove generazioni compositive italiane: Luca Guidarini
Music writer and founder of Percorsi Musicali, a multi-genre magazine focused on contemporary music and improvisation's forms. He wrote hundreads of essays and reviews of cds and books (over 1700 articles) and his work is widely appreciated in Italy and abroad via quotations, texts' translations, biographies, liner notes for prestigious composers, musicians and labels. He provides a modern conception of musical listening, which meditates on history, on the aesthetic seductions of sounds, on interdisciplinary relationships with other arts and cognitive sciences. He is also a graduate in Economics.