La scomparsa di Lol Coxhill

0
400
Personaggio molto stimato negli ambienti musicali, Lox Coxhill è purtroppo scomparso qualche giorno fa; lungi da me il pensiero di scrivere un riepilogo completo della sua carriera (che peraltro potete trovare sulla rete ad opera di qualificati giornalisti), sorge comunque l’obbligo di tracciarne un breve profilo, dato che non potremo più ascoltare dischi a suo nome.
Il primo pensiero è a Londra,

in alternativa
Articolo precedenteScandagliando il nuovo jazz della Svizzera
Articolo successivoLa berber music
Music writer, independent researcher and founder of the magazine 'Percorsi Musicali'. He wrote hundreads of essays and reviews of cds and books (over 2000 articles) and his work is widely appreciated in Italy and abroad via quotations, texts' translations, biographies, liner notes for prestigious composers, musicians and labels. He provides a modern conception of musical listening, which meditates on history, on the aesthetic seductions of sounds, on interdisciplinary relationships with other arts and cognitive sciences. He is also a graduate in Economics.