Un pulviscolo di organismi nascosti: Chaya Czernowin

0
206
Source Own work Author Branthemanman, Creative Commons Attribution-Share Alike 4.0 International license. no change was made
L’ascolto della musica spesso si flette su due principi: il primo è quello di verificare se essa riesce a condurre ad un trasporto emotivo, in grado di farci percepire una sensazione; il secondo è la verifica della potenza della traslazione, ossia di quanto i suoni sono in grado di legare una più vasta situazione immaginativa aurale. E’ ciò che si potrebbe definire nella

in alternativa
Articolo precedenteRelazioni binarie e mappe della sociologia musicale
Articolo successivoGap generazionali, ecologia e passioni nel circolo dei R.E.M.
Music writer and founder of Percorsi Musicali, a multi-genre magazine focused on contemporary music and improvisation's forms. He wrote hundreads of essays and reviews of cds and books (over 1800 articles) and his work is widely appreciated in Italy and abroad via quotations, texts' translations, biographies, liner notes for prestigious composers, musicians and labels. He provides a modern conception of musical listening, which meditates on history, on the aesthetic seductions of sounds, on interdisciplinary relationships with other arts and cognitive sciences. He is also a graduate in Economics.