Quello che lascio è tutto quello che mi porto via: il madrigale di Daniele Bravi

0
87
foto media sito compositore

Di fronte alla forma del madrigale sorgono subito alcuni problemi che il compositore deve affrontare. Il primo è chiedersi la ragione della sua scomparsa 5 secoli fa e capire le evoluzioni della storia che ne ha posto un problema di sostenibilità di natura sociale ed estetica (vedi qui quanto scrissi tempo fa sull’argomento); il secondo fa selezione

in alternativa
Articolo precedenteIl Soundscapes Festival #3 a Monaco di Baviera
Articolo successivoMusica in prossimità 2022
Music writer and founder of Percorsi Musicali, a multi-genre magazine focused on contemporary music and improvisation's forms. He wrote hundreads of essays and reviews of cds and books (over 1800 articles) and his work is widely appreciated in Italy and abroad via quotations, texts' translations, biographies, liner notes for prestigious composers, musicians and labels. He provides a modern conception of musical listening, which meditates on history, on the aesthetic seductions of sounds, on interdisciplinary relationships with other arts and cognitive sciences. He is also a graduate in Economics.