Cesare Saldicco: Spira Mirabilis

0
385

Nella giustificata voglia di trasferire immagini e sentimenti umani in musica, potrebbe esserci anche quella di trovare un “suono” per le spirali. Le conoscenze avanzate sui trattamenti delle forme geometriche ci consentono oggi di padroneggiare una perfetta riproduzione delle loro caratteristiche sia a livello matematico che visivo, consci di essere di fronte a curve che in linea generale si avvolgono ad un certo punto, mostrando andamenti, riflessioni, simbolismi.

Articolo precedenteNúria Andorrà: on the interdisciplinary nature of free improvisation
Articolo successivoUdo Moll
Music writer, independent researcher and founder of the magazine 'Percorsi Musicali'. He wrote hundreads of essays and reviews of cds and books (over 2000 articles) and his work is widely appreciated in Italy and abroad via quotations, texts' translations, biographies, liner notes for prestigious composers, musicians and labels. He provides a modern conception of musical listening, which meditates on history, on the aesthetic seductions of sounds, on interdisciplinary relationships with other arts and cognitive sciences. He is also a graduate in Economics.