L’Ofelia di Lisa Streich

0
94

La letteratura recente ha rivalutato moltissimo la figura di Ofelia, la giovane e bellissima donna dell’Amleto di Shakespeare che abbiamo avuto la fortuna di scoprire gradualmente in oltre cinquecento anni di studi e interpretazioni caratteriali. La rivalutazione sta nel rifiuto compiuto da una buona parte dei suoi esegeti di darle il ruolo di donna esageratamente fragile, troppo sensibile e accondiscendente ai ragionamenti degli uomini, con un ponte di

in alternativa
Articolo precedenteLa giovane libera improvvisazione in Polonia
Articolo successivoLiza Lim: Annunciation Triptych
Music writer and founder of Percorsi Musicali, a multi-genre magazine focused on contemporary music and improvisation's forms. He wrote hundreads of essays and reviews of cds and books (over 2000 articles) and his work is widely appreciated in Italy and abroad via quotations, texts' translations, biographies, liner notes for prestigious composers, musicians and labels. He provides a modern conception of musical listening, which meditates on history, on the aesthetic seductions of sounds, on interdisciplinary relationships with other arts and cognitive sciences. He is also a graduate in Economics.