Francis Dhomont: lo sguardo di un sole oscuro

0
84
light-cloud-black-and-white-sky-sun-night-126812-pxhere.com

Il ruolo di Francis Dhomont è stato particolarmente rilevante nel mondo molto solitario dell’arte dei fixed sounds. Il compositore acusmatico francese è stato non solo uno dei teorici più apprezzati della comunità elettroacustica ma anche un fondamentale sostegno dello sviluppo dell’acusmatica in Canada, dove insegnò per moltissimi anni; e ci sono molti esperti del settore che ritengono che Dhomont abbia cominciato a sperimentare anche prima di Schaeffer, utilizzando i registratori a filo magnetico nel 1947 solo qualche anno

in alternativa
Articolo precedenteJulia Purgina: Musique Noir
Articolo successivoUn clarinetto virtuoso e mobile: Roberta Gottardi
Music writer, independent researcher and founder of the magazine 'Percorsi Musicali'. He wrote hundreads of essays and reviews of cds and books (over 2000 articles) and his work is widely appreciated in Italy and abroad via quotations, texts' translations, biographies, liner notes for prestigious composers, musicians and labels. He provides a modern conception of musical listening, which meditates on history, on the aesthetic seductions of sounds, on interdisciplinary relationships with other arts and cognitive sciences. He is also a graduate in Economics.