Rib Trio-Rome Open Music Experience, Aleatoric Music in Rome 1955-2023

0
193

Tredici tracce per un viaggio nella musica aleatoria a Roma; ciceroni dell’esperienza Gianni Trovalusci al flauto, Francesca Gemmo al pianoforte e Sergio Armaroli alle percussioni, interpreti noti a chi segua taluni percorsi non allineati. Musica, per definizione, in cui nella notazione e dunque nell’esecuzione, alcuni parametri sono lasciati all’alea, al caso, all’estro degli interpreti e alla loro attitudine nell’improvvisare. L’apertura è riservata al pezzo più recente, dell’anno scorso, a firma di Giancarlo Schiaffini, che ha festeggiato gli ottant’anni

in alternativa
Articolo precedenteIl Caino e Abele di Grifa
Articolo successivoIan Power – Ave Maria: Variations on a Theme by Giacinto Scelsi
Nazim Comunale (Guastalla, 1975) scrive dal 2018 sul Manifesto e su Il Giornale Della Musica, dal 2019 su SentireAscoltare e dal 2022 su Blow Up. In passato ha scritto per Alfabeta 2, Gazzetta di Reggio, Krapp’s Last Post, Musica Jazz, The New Noise. E' stato speaker radiofonico curando suoi programmi a Mondoradio e Radio Popolare. Organizza concerti di musiche altre a Reggio Emilia e provincia. Ha pubblicato vari libri di poesia: la sua raccolta più recente è Tu, ira (Il Convivio Editore, 2021) e dischi con differenti band: gli ultimi sono quelli degli Iran, su Aagoo Records. Ha collaborato con Acre, Aparticle, Cristian Maddalena, Elio Martusciello, Flavio Zanuttini, Francesco Massaro, Peter Bartlett.