Rosario Di Rosa nel mondo di Professor Bad Trip

0
83

Conosciamo bene le qualità di un musicista che compone musica elettronica, specie se andiamo oltre i riferimenti della teoria musicale e delle relazioni dei parametri musicali. Tuttavia, esiste una che forse precede tutte le altre e si rapporta alla capacità dell’artista di saper evidenziare suoni o textures che sono lo specchio della conoscenza del mondo, delle sue vicissitudini.

Con

in alternativa
Articolo precedenteInvestigazioni sul canto
Articolo successivoLa giovane improvvisazione italiana: Luca Marcìa
Music writer and founder of Percorsi Musicali, a multi-genre magazine focused on contemporary music and improvisation's forms. He wrote hundreads of essays and reviews of cds and books (over 1800 articles) and his work is widely appreciated in Italy and abroad via quotations, texts' translations, biographies, liner notes for prestigious composers, musicians and labels. He provides a modern conception of musical listening, which meditates on history, on the aesthetic seductions of sounds, on interdisciplinary relationships with other arts and cognitive sciences. He is also a graduate in Economics.