Tradizione, oralità e strategie contemporanee: Alessandro Milia

0
232

Su Percorsi Musicali ho parlato del compositore Alessandro Milia in occasione di una sua bellissima monografia pubblicata da Stradivarius (leggila qui). Milia è un compositore sardo bravissimo che ha sviluppato un personalissimo stile compositivo fondato su profonde ricerche dell’oralità, degli aspetti sperimentali della trasmissione e dei possibili innesti nella musica contemporanea. Sono molto contento di essere in contatto con lui e di aver potuto dialogare su questi interessanti argomenti che hanno sempre un eccellente risvolto musicale nel suo caso. Per i lettori di PM riporto qui di seguito questi dialoghi che oltre ad essere un arricchimento culturale

in alternativa
Articolo precedenteAnatomie del piano smembrato: Anaïs Tuerlinckx
Articolo successivoLe esposizioni oscure di Simone Santi Gubini
Music writer, independent researcher and founder of the magazine 'Percorsi Musicali'. He wrote hundreads of essays and reviews of cds and books (over 2000 articles) and his work is widely appreciated in Italy and abroad via quotations, texts' translations, biographies, liner notes for prestigious composers, musicians and labels. He provides a modern conception of musical listening, which meditates on history, on the aesthetic seductions of sounds, on interdisciplinary relationships with other arts and cognitive sciences. He is also a graduate in Economics.