Rosalba Quindici: Dalla camera oscura

0
674
foto Cristiana Conteduca

Nel complicato rapporto di ricostruzione del linguaggio musicale con le altre arti uno dei modi per dare significati semantici ai suoni è quello di aggrapparsi alle metafore. Come stabilito in molte interpretazioni filosofiche, la metafora consente la creazione di un terzo orecchio, un orecchio del pensiero in grado di svelare quelle vibrazioni che sentiamo in noi ma che non riusciamo a spiegare in un processo di coordinamento con le immagini.
In quel magnifico proliferare di concettualità venute dalle avanguardie artistiche del novecento, un modo di condurre sinestesie reali o

in alternativa
Articolo precedenteLuca Perciballi in solo e con Michele Bondesan
Articolo successivoIl ciclo di Wasteland di Maurizio Azzan
Music writer, independent researcher and founder of the magazine 'Percorsi Musicali'. He wrote hundreads of essays and reviews of cds and books (over 2000 articles) and his work is widely appreciated in Italy and abroad via quotations, texts' translations, biographies, liner notes for prestigious composers, musicians and labels. He provides a modern conception of musical listening, which meditates on history, on the aesthetic seductions of sounds, on interdisciplinary relationships with other arts and cognitive sciences. He is also a graduate in Economics.