Sistemi sperimentali e improvvisazione: su alcuni bassisti giapponesi

0
234
Yuma Takeshita, da Ftarri Festival 2019

Spesso è bene entrare nel rapporto che c’è tra l’improvvisazione e la sperimentazione per scoprire le affinità e le divergenze che ne derivano. Non è uno sterile esercizio teorico quello di dover dare dignità a qualcosa che ha bisogno di tempi e luoghi adatti per manifestare la propria utilità. Non sono in pochi a pensare che nella musica non si possa parlare di esperimenti che abbiano la stessa

Articolo precedenteilSUONO Contemporary Music Week
Articolo successivoErnst-Ludwig Petrowsky
Music writer, independent researcher and founder of the magazine 'Percorsi Musicali'. He wrote hundreads of essays and reviews of cds and books (over 2000 articles) and his work is widely appreciated in Italy and abroad via quotations, texts' translations, biographies, liner notes for prestigious composers, musicians and labels. He provides a modern conception of musical listening, which meditates on history, on the aesthetic seductions of sounds, on interdisciplinary relationships with other arts and cognitive sciences. He is also a graduate in Economics.