Improvvisazione e brain waves

Cos'è che determina l'impulso di un'improvvisazione? I filosofi analitici hanno dato da tempo delle spiegazioni con alta capacità probatoria, affermando che improvvisare è il risultato di un'intenzione dalla quale scaturisce un'azione fisica, anche se...

Different sounds from the same source: Gary Peacock

"...Realization has nothing to do with believing or understanding. It's got to do with realizing it with your own life. That's how you make yourself free. When you believe, you're attached to belief systems....

La giovane improvvisazione italiana: Federico Calcagno

Gunther Schuller rivendicava la grande voracità di Eric Dolphy nell'estendere le proprie conoscenze oltre al jazz: "...the sonic surfaces of Xenakis, the quaint chaos of Ives, the serial intricacies of Babbitt ...the experiment of...

Approfondimenti editoriali su Anthony Braxton e un focus sul solo

Non è superfluo affermare che musicisti come Anthony Braxton siano un pozzo di scoperte per le nuove generazioni: con Braxton non si è solo solidificato il principio per cui non esistono compartimenti stagni nella...

Un indirizzo sulla musica di Nikolai Kapustin

Non sembra possibile per molti la circostanza che un musicista senza ulteriore formazione compositiva possa essere in grado di creare strutture complesse per la musica. Nikolai Kapustin (1937-2020), per esempio, non ebbe mai il...

Riletture ed accumulazioni

Stefano Travaglini, pianista di formazione classica e compositore, ha dalla sua la visione completa che dovrebbe avere ogni musicista che voglia fregiarsi di questo titolo. Il progetto Monk. Fifteen Piano Reflections, uscito per le Edizioni...

Atteggiamenti coerenti e contesti in movimento

In giro per l'Italia abbiamo splendidi musicisti che vivono una situazione al confine, da una parte impossibilitati nell'ottenere un riconoscimento diretto presso il grande pubblico per via dello strumento e del fatto di lasciare...

Tre prospettive di pianismo improvvisativo

Tre nuovi lavori di pianisti jazz con differente prospettiva creativa. Quando Jason Moran affermò che Pluripotent, il cd d'esordio del pianista Cory Smythe, fosse "...hands down one of the best solo recordings I’ve ever heard...",...

Jazz from Detroit

A scrivere un libro sul jazz di Detroit ci avevano già pensato quasi vent'anni fa due esperti dell'argomento*, tuttavia la loro analisi si perdeva troppo nella storia, nella sociologia e nella mappatura di posti...

Questione di clic

intervista a Enrica Bacchia Qualche anno fa ascoltai per la prima volta la voce di Enrica Bacchia. Con Massimo Zemolin e Stefano Graziani alle chitarre, presentava il suo ultimo lavoro “Chance”. Altri passaggi poi mi avvicinarono...

Articoli Più Letti

The best of 2019: a possible list

In no order of importance or preference. Classical, contemporary and extended music Mark Andre, HIJ, Wergo Edmund Finnis, The air, turning, Nmc R. Maja Mijatovic, To catch a...