Le nuove generazioni compositive italiane: Maria Vincenza Cabizza

Non capita tutti i giorni di restare sorpresi dalla musica quasi immediatamente, già nel momento in cui si valuta ancora il primo impatto di quanto si ascolta. Questa condizione ebbe modo di manifestarsi per...

Le nuove generazioni compositive italiane: Luca Guidarini

La storia insegna che i più intraprendenti compositori moderni hanno offerto i loro lavori con un alto grado di complessità, un flusso di produzioni artistiche complete e diramate spesso su tanti fronti di analisi:...

Le nuove generazioni compositive italiane: Simone Cardini

Tra i molti filosofi che si occuparono di rapporti musicali ve ne fu uno che portò il concetto dell'ineffabilità della musica a livelli mai raggiunti prima: il francese Vladimir Jankélévitch si allontanò dalla relazione...

Facebook Cantos e le pluralità musicali di Peter Alexander Thoegersen

Nelle abitudini imprescindibili del ventunesimo secolo c'è quella di frequentare ed incontrarsi virtualmente sui social networks. Molti sociologi e uomini di cultura hanno evidenziato le parecchie distorsioni di queste frequentazioni, dove circolano notizie false,...

Thinking is perceiving: Kaja Draksler at Artacts

Rudolf Arnheim noted that sensory perception was as important as the certainties of rationality and was an anticipation of intellectual knowledge: in the area of the communicative functions of art, the German author recognized...

Su Daniela Terranova e il suo trio Flowers Endlessly Open

Riprendo il tema del trio clarinetto-violoncello-pianoforte per trattarlo nell'ambito della composizione italiana. E' una lista poco nutrita quella che si presenta, con la sensazione che abbia avuto poca risonanza persino di fronte agli addetti...

La giovane improvvisazione italiana: Francesca Naibo

Nel mondo delle tecniche estensive applicate agli strumenti ogni suono ricavato ha una sua personalità e l'attività esplorativa dei musicisti è spesso alla caccia di mondi subliminali che si nascondono dietro nuove combinazioni sonore....

Le nuove generazioni compositive italiane: Matteo Tundo

Comporre è patrimonio di conoscenze che può essere speso su molte variabili. Quando nel 2016 disquisivo su Zero Brane di Matteo Tundo (1992), mi sembrava di aver già individuato un musicista atipico, che del...

Methods for exploring the sonic matter: in conversation with Lei Liang

The path of a composer is often guided by the desire to make new discoveries and to try to contribute to complex and seemingly borderless topics. On this point, an example comes from the...

La giovane improvvisazione italiana: Andrea Grossi

Le capacità progettuali degli uomini solitamente si conformano in base a più ordini di grandezza: una è di natura sociale, vista in relazione ai benefici che possono essere offerti nelle relazioni con i suoi...

Notizie

Federico Visi: Global Hyperorgan Telematic Performance

Tra gli italiani che si sono costruiti un futuro all'estero c'è certamente Federico Visi. Vive a Berlino ed ha fatto già un sacco di...

Palle Danielsson

Festival ManiFeste 2024