Un clarinetto virtuoso e mobile: Roberta Gottardi

Per trovare elementi di distinzione di un musicista rispetto ai suoi colleghi molto importante è il tipo di esperienze vissute. Suonare in progetti stimolanti o innovativi migliora certamente la capacità di saper guardare le...

Thieke and Fagaschinski: The International Nothing

What has the twenty-first century taught us so far? I have repeatedly spoken of a century of idiocy but, if we go into the details, we could also say that the strangeness that is...

On Alberto Posadas’ poetics

Today, the need to find a poetics for our life does not seem to be part of our primary needs. It is something that has been increasingly overlooked after humanity has accelerated its ambitions...

I Sentieri Selvaggi sulle traiettorie della musica di Giorgio Colombo Taccani

In un'analisi di Maurizio Agamennone su Luciano Berio in merito ai trasferimenti di assetti o tratti parziali di opere pre-esistenti, l'etnomusicologo mise in evidenza differenti modalità di "prelievo" del transito tra cui pose in...

Tradizione, oralità e strategie contemporanee: Alessandro Milia

Su Percorsi Musicali ho parlato del compositore Alessandro Milia in occasione di una sua bellissima monografia pubblicata da Stradivarius (leggila qui). Milia è un compositore sardo bravissimo che ha sviluppato un personalissimo stile compositivo...

Øyvind Brandtsegg: Persistent Disequilibrium

What is the virtuous path of a musician? The answer is obviously not univocal and admits several solutions, but certainly virtuosity must be interpreted, it cannot be seen only as the achievement of an...

Henrik Munkeby Nørstebø and His Dystopian Dancing

A relevant aesthetic problem of modern music is that of the modification of timbre, and authoritative interventions have questioned its value with never decisive arguments. Jean-Jacques Nattiez, for example, was skeptical about creating works...

Giuseppe Mennuti sulla composizione per chitarra classica di José María Sánchez-Verdú

C'è un filo di comunicazione tra la filosofia persiana, i Tangram cinesi, la trans-geometria di Palazuelo, l'interpretazione del colore, le strutture musicali e la loro esposizione. Quando nel 2016 commentavo su queste pagine la...

Trasparenze e capovolgimenti: Armaroli per Da Vinci R.

Se si fa un'analisi attenta sulla nascita delle avanguardie in Italia si intuisce come la sperimentazione nelle arti fosse già considerata un antidoto alla mercificazione culturale del post-guerra: con una baldanza del pensiero pienamente...

Percezioni e organismi aperti: Giulio Colangelo

Le teorie sull'informazione e sulla comprensione degli sviluppi delle scienze comportamentali hanno posto in rilievo un ficcante nodo critico per l'umanità e le sue espressioni. Essendo stati invasi praticamente tutti i campi del sapere...

Notizie

Palle Danielsson

Palle Danielsson fece parte a pieno titolo dei contrabbassisti della "generazione ECM", una coniazione che Luca Vitali indicò nel suo libro Il suono del...

Festival ManiFeste 2024